Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Come Usare Google Maps Offline

Pubblicato il 2015-11-11 11:26:05 da Giuseppe Anzalone - 0 Commenti

La possibilità di usare Google Maps offline è di sicuro una delle funzionalità più apprezzate dagli utilizzatori della famosissima app di Google. Infatti, a differenza di altre app che sono tipicamente utilizzate in ufficio o a casa, Google Maps è usata prevalentemente quando ci si trova in giro; e non è sempre detto che vi sia una connessione disponibile nelle immediate vicinanze. Anzi, molto spesso capita di avere bisogno delle mappe proprio in posti un po' isolati e con scarsa copertura.

Image 1
Diritti immagine: cwzahner

Continuate a leggere e scoprirete come scaricare le mappe ed usarle successivamente offline, ad esempio quando vi capita di perdervi durante una passeggiata in montagna e la connessione del vostro cellulare non segna neppure una tacca. Non vi è mai successo? Beati voi... a me capita sempre!

Potete seguire due metodi, per entrambi è necessario che siate connessi ad internet.

Primo metodo

Il primo metodo consente di salvare le mappe relative ad un luogo di cui si è effettuata la ricerca. I passi da seguire sono illustrati negli screenshot seguenti.

Image 2
  1. Cercate un luogo, ad esempio Bologna, ed attendete che venga visualizzato il risultato.
  2. Fate slittare verso l'alto la banda bianca relativa al luogo trovato.
  3. Toccate in alto a destra, si aprirà un menù.
  4. Scegliete Scarica area offline.

Image 3
  1. Trascinate la mappa e regolate lo zoom per scegliere l'area che desiderate scaricare. Se diminuite troppo lo zoom, l'area da scaricare diventerà troppo grande. In questo caso l'app vi inviterà ad aumentare lo zoom e disabiliterà il bottone di download fino a quando non avrete selezionato un'area sufficientemente piccola
  2. Premete su Scarica
  3. Scegliete il nome della mappa da salvare e premete su Salva.

Secondo metodo

Consente di salvare nuove mappe e di gestire quelle già scaricate sul vostro dispositivo.

  1. Aprite il menù di Google Maps.
  2. Scegliete la voce I tuoi luoghi.
  3. Scorrete fino a fine pagina e premete su Scarica una nuova area offline.
  4. Continuate con i punti 5, 6 e 7 del metodo precedente

Image 4

Dopo avere scaricato le mappe, quando sarete offline potrete effettuare panoramiche e zoom delle aree scaricate, ma non potrete cercare luoghi né ottenere indicazioni stradali. Pazientate ancora un po': anche queste ultime due funzionalità saranno presto disponibili offline, come è stato comunicato da Google in questo post.

Rimanete quindi sintonizzati e vi terremo aggiornati sull'argomento.

Se non avete ancora installato Google Maps potete scaricare la versione più recente da TorrApk oppure installarla dal Google Play.

Aggiornamento - 15 Novembre 2015 

Come preannunciato, con le nuove versioni di Google Maps è adesso possibile utilizzare offline anche le funzionalità di ricerca e di navigazione. La procedura per scaricare le mappe è quasi identica a quella descritta sopra, in questo post.

Differenze: se seguite il secondo metodo, anziché eseguire i punti 2 e 3, selezionate la voce “aree offline” che troverete sotto il menù di Google Maps. Per il resto non dovreste avere problemi. 

Guide
Giuseppe Anzalone
Ciao! Sono Giuseppe, ingegnere elettronico e programmatore. Lavoro da molti anni nel settore dell'automazione industriale occupandomi di progettazione elettronica e sviluppo di software per sistemi di controllo real-time. Da qualche anno lavoro anche allo sviluppo-web e mi occupo di sicurezza informatica.
Iscriviti alla Nostra Newsletter
Articoli in Evidenza
2016-01-11
Forse non sapete che la rete Tor è facilmente accessibile anche tramite i dispositivi Android. Continuate a leggere, vi spiegherò come navigare su internet in modo anonimo con il vostro smartphone.
2015-11-05
Sai che puoi usare TorrApk come una qualsiasi altra app? Grazie alle funzionalità di supporto alle Web App di Google Chrome, avviare TorrApk sul tuo cellulare richiede adesso solo un tocco.
2015-09-19
Sapevi che con Telegram puoi creare degli sticker personalizzati con le tue foto? Leggi e scopri come fare.
Articoli recenti
2016-11-19
In molti mi chiedono con che applicazione ottenere i diritti di root sul proprio dispositivo Android.Personalmente mi fido poco di questo tipo di applicazioni
2016-11-19
Il concetto del "rooted android device" nasce da Linux, da cui Android eredita il kernel ed altre caratteristiche...
2016-04-22
Promuovere una app non è per nulla facile, specialmente se avete poca dimestichezza con la comunicazione ed il marketing e disponete di risorse economiche limitate. Per questo ho deciso di darvi alcuni consigli utili attuabili spendendo poco.
2016-04-14
A differenza delle app installate manualmente dall'utente, quelle di sistema non sono facilmente disisntallabili. L'unico modo per rimuoverle è quello di ottenere i permessi di root sul duo dispositivo, per farlo in modo semplice puoi usare MobileGO.
2016-04-13
Se avete sviluppato la vostra prima applicazione per Android vi starete di sicuro chiedendo come fare per promuoverla e farla conoscere. Ci sono tanti metodi per farlo, in questo articolo vedremo come utilizzare al meglio i forum.
Seguici sui social network
Le più recenti